13813 001

Refraction

Aernout Mik

Date
28.03.2006 | 29.04.2006
Location
Massimo De Carlo, Milano
Refraction, una delle ultime opere dell'artista olandese Aernout Mik, descrive i momenti successivi ad un incidente stradale in cui un pullman si è rovesciato lungo un'autostrada nel mezzo della campagna in Romania. La polizia e i soccorritori stradali si affollano attorno al luogo dell'incidente, cercando tra le macerie e prestando i primi soccorsi mentre le vittime appaiono assenti e passive. Gli unici partecipanti alla scena che sembrano manifestare una reale attività sono un gruppo di pecore e capre che improvvisamente si avvicinano al luogo del disastro e lo attraversano incuranti per continuare il loro percorso dall'altro lato della campagna.La prima cosa che colpisce di Refraction è il lungo muro interrotto nella sua linearità - circa 217 cm di altezza e 836 cm di larghezza - che contiene la superficie di proiezione del video di circa 30 minuti di durata. Il video risulta costituito da tre scene proiettate simultaneamente su tre schermi che formano un'unica visione. Le video installazioni di Aernout Mik superano la bidimensionalità del mezzo: la superficie di proiezione viene spinta oltre il proprio perimetro, come una sorta di estensione architettonica dello spazio stesso.Aernout Mik è conosciuto a livello internazionale per le sue video installazioni che rappresentano narrazioni basate su false situazioni di crisi, capaci di provocare un profondo senso di angoscia. Rifiutando il racconto lineare per una ciclica successione di azioni senza soluzione e senza protagonisti, Mik riesce a combinare produzione filmica e installazioni scultoree in scenari surreali e semi-apocalittici. Refraction affronta le attuali problematiche sul modo di rispondere ad uno stato di emergenza collettiva, rivelando la nostra incapacità di prendere parte ad eventi che non riguardano esclusivamente la sfera individuale.Aernout Mik è nato a Groningen, Paesi Bassi, nel 1962. Vive e lavora ad Amsterdam. Nel 2005 in occasione del Three M Project ha presentato Refraction al Museum of Contemporary Art di Chicago, al New Museum of Contemporary Art di New York e all'UCLA Hammer Museum di Los Angeles. Aernout Mik ha esposto nei più importanti musei e centri per l'arte contemporanea internazionali tra cui l'Haus der Kunst di Monaco di Baviera e il Contemporary Art Museum di Houston nel 2004, la Fundaciòn La Caixa di Barcellona nel 2003. Ricordiamo inoltre le sue partecipazioni alla 26a Biennale di San Paolo nel 2004 e all'ottava Biennale di Istanbul nel 2003. Refraction è la seconda personale di Aernout Mik presso la Galleria Massimo De Carlo.

L'artista

Aernout Mik
Groningen - Paesi Bassi, 1962. Lives and works in Amsterdam.