7734 001

Eighties

John McCracken

Date
07.02.2005 | 06.04.2005
Location
Massimo De Carlo, Milano
L'artista americano John McCracken appartiene a quel gruppo di scultori che, a metà degli anni '60 in California, cominciano a sviluppare un linguaggio plastico in cui ogni implicazione formalistica è ridotta all'essenziale.In quegli anni lavora la purezza elementare delle cose primarie, l'essenza originaria dell'arte, che è ordine, geometria, semplicità.Presso la Galleria Massimo De Carlo sono presentati alcuni lavori che l'artista ha realizzato negli ultimi trent'anni.Contrariamente a ciò che potrebbe suggerire l'esperienza della Minimal Art, gli oggetti di John McCracken non sono prodotti industrialmente, ognuno è scrupolosamente realizzato a mano, dipinto attentamente, strato su strato.Egli è particolarmente attento all'energia della forma e alla relazione che si stabilisce tra questa e lo spazio con cui interagisce; le tipologie d'installazione delle opere e la possibilità per il pubblico di divenire elemento attivo nella sua percezione spaziale rappresentano uno degli elementi più affascinanti di queste creazioni. John McCracken, nato a Berkeley (CA) nel 1934, vive e lavora in Messico. Ha esposto in spazi pubblici e privati, ricordiamo lo S.M.A.C.K. a Gent, la Kunsthalle di Basilea, il Museum für Angewandte Kunst di Vienna.

L'artista

John McCracken
Berkely (CA, USA), 1934. Lives and works in Santa Fe, New Mexico.