13029 001

1991

Anna Gaskell

Date
07.10.2005 | 24.11.2005
Location
Massimo De Carlo, Milano
La nuova serie di lavori di Anna Gaskell è legata a un particolare momento, il "1991", e a una serie di avvenimenti della sua vita privata.L'artista sviluppa la sua ricerca all'interno della memoria, e alla sorprendente capacità della medesima di scivolare via e ricrearsi altrove attraverso la costruzione di una mitologia del passato e, di conseguenza, di un nuovo piano di realtà.La strategia dell'artista è partire da ciò che resta nella memoria di una collettività ristretta e intima. Per fare ciò, ha chiesto a ognuna delle sue sorelle, separatamente, il loro punto di vista su alcuni eventi familiari di quel periodo. Questa indagine ha prodotto un corpo narrativo intenso ma discontinuo e contraddittorio. Il desiderio di poter riabbracciare nella sua interezza il passato è costantemente frustrato da una messa in scena per immagini che eccede in incomunicabilità e che attinge prepotentemente al paesaggio sommerso del simbolico. Un simbolismo in senso pieno, contenitore degli opposti, conciliatore di ciò che appare irrimediabilmente distante.Anna Gaskell ci trascina così in un immaginario fatto di paesaggi frammentati, azioni tagliate e non concluse, spezzoni di storie intime non risolte ed evocatrici dei migliori incubi della nostra vita.Anna Gaskell è nata a Des Moines, Iowa, USA nel 1969. Vive e lavora a New York, USA. Nel 2005 ha esposto al Neuberger Museum of Art, New York, al Museum of contemporary Art, Cleveland, al Detroit institute of art, al Museum of contemporary art, Chicago. In Europa ha esposto nel 2004 al Guggenheim museum di Bilbao e, in una personale, al Castello di Rivoli in Italia nel 2001.

L'artista

Anna Gaskell
Des Moines, Iowa, 1969. Lives and works in New York.